Imposta di soggiorno

Imposta di soggiorno

L’imposta di soggiorno è disciplinata dall’articolo 4 della legge n. 23/2011, che attribuisce ai comuni,  inclusi negli elenchi regionali delle località turistiche o città d'arte, la possibilità di istituire sul proprio territorio tale imposta a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive in proporzione al prezzo del pernottamento. L'imposta è applicata a decorrere dal 1° luglio 2018, è dovuta per persona con un limite massimo di 5 pernottamenti consecutivi nella medesima struttura ricettiva.
Tale imposta è stata adottata in seguito all’adesione al Patto Regionale per lo Sviluppo Strategico del Turismo in Liguria  (delibera G.C. n. 109 del 21/08/2017), al fine di migliorare i servizi offerti al turista.
Il gettito dell’imposta è destinato a finanziare interventi in materia di turismo, compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, ed interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali, nel rispetto di tutte le clausole e condizioni stabilite dal Patto Regionale per lo Sviluppo Strategico del Turismo in Liguria.    
Le modalità di applicazione dell’imposta sono indicate su apposito Regolamento Comunale, adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 82 del 11.12.2017 e successivamente modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 21 del 30.03.2021. Le tariffe in vigore per l’anno corrente sono state altresì approvate con apposita deliberazione della Giunta Comunale.

https://www.regione.liguria.it/homepage/turismo/appartamenti-ammobiliati-a-uso-turistico.html

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

NUOVO MODELLO DI DICHIARAZIONE IMPOSTA DI SOGGIORNO

Entro il prossimo 30 giugno 2022, i gestori delle strutture ricettive e, per quanto riguarda le locazioni brevi, il soggetto che incassa il corrispettivo o che interviene nel pagamento dello stesso, devono presentare la dichiarazione dell'imposta di soggiorno per le annualità 2020 e 2021, in base al modello approvato con Decreto del MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanze) del 29.04.2022, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 110 del 12.05.2022.

La dichiarazione andrà presentata esclusivamente in via telematica, secondo le specifiche istruzioni tecniche allegate al decreto. I dati della dichiarazione telematica saranno acquisiti e trattati dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e, quindi, messi a disposizione dei Comuni interessati. Pertanto, i soggetti che avessero già presentato al Comune la dichiarazione annuale per gli anni 2020 e 2021, sono tenuti a ripresentarla, secondo le modalità stabilite dal suddetto decreto.

Si ricorda che l'omessa o infedele presentazione della dichiarazione da parte del responsabile, comporta l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria dal 100 al 200 per cento dell'importo dovuto.

Resta fermo l'obbligo, da parte dei gestori delle strutture ricettive e, per quanto riguarda le locazioni brevi, da parte dei soggetti che incassano il corrispettivo o che intervengono nel pagamento dello stesso, di rendere il conto della gestione al Comune, entro il 30 gennaio dell'anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo, in qualità di agenti contabili.

Non sono variate le modalità di versamento dell'imposta.

Di seguito il link per accedere alla sezione del sito del MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanze) contenente il nuovo modello di dichiarazione e le relative istruzioni per la compilazione, nonchè le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dello stesso:

https://www.finanze.it/it/fiscalita-regionale-e-locale/dichiarazione-telematica-imposta-di-soggiorno

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

MODULISTICA

Autodichiarazione esenzione IT

Autodichiarazione esenzione GB 

Dichiarazione rifiuto pagamento gestore IT

Dichiarazione rifiuto pagamento turista IT

Dichiarazione rifiuto pagamento GB

Quietanza pagamento

Comunicazione annuale

Conto agente contabile da presentare entro il 30 gennaio al Comune di Pietra Ligure