Cartella presentazione domande ai sensi Legge Regionale n. 15 del 12.6.1989

presentabili all'ufficio protocollo comunale dal 1° marzo al 31 maggio di ogni anno

 

con la DGR n. 77 del 5 febbraio 2021 “Modifiche e integrazioni dei criteri procedurali per la concessione dei contributi per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati (l.r. 15/89 e ss.mm.ii. art. 23 bis, comma 1 lett. c.)”, l’Amministrazione regionale ha inteso aggiornare dopo quasi 10 anni le disposizioni relative ai contributi per favorire il superamento delle BB.AA.

Il provvedimento nasce, in prima battuta, dalla necessità di fissare nuovi termini per la procedura di erogazione dei contributi per il superamento e l’eliminazione delle BB.AA. negli edifici privati. Termini anticipati rispetto ai precedenti, compatibili con i vincoli temporali di spesa del bilancio regionale.

Naturalmente, ciò ha costituito l’occasione per apportare ulteriori modifiche e aggiornamenti al “regolamento”, la cui ultima rivisitazione risale al 2012.

Queste in sintesi le novità principali introdotte dalla "riforma" (concordata con la Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata):

  • aggiornamento del valore massimo dell’ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente), relativamente al nucleo familiare del richiedente, fissato in misura non superiore a 30.000,00= euro (precedentemente era 28.600,00=);
  • aggiornamento del valore degli scaglioni di calcolo del contributo, portando il massimale della spesa ammissibile da 100.000,00= a 120.000,00= euro e il contributo massimo da 19.500,00= a 24.000,00=;
  • ridefinizione dei termini di presentazione delle domande (dal 1° marzo al 31 maggio*), di comunicazione del fabbisogno comunale in termine di richiedenti e contributi ammissibili (entro il 31 giugno) nonché di formazione della graduatoria regionale (entro il 15 settembre), in funzione di una immediata messa a disposizione delle risorse presenti nel bilancio regionale;
  • inammissibilità del contributo regionale, se per la realizzazione delle opere è stata richiesta l’analoga misura di sostegno (Interventi per l'abbattimento delle barriere architettoniche in ambiente domestico), prevista dall’INAIL per i  propri assistiti;
  • inammissibilità del contributo regionale se per la realizzazione delle opere è previsto una detrazione di imposta oltre il 50% (c.d.“superbonus”) o  altre agevolazioni simili (es. detrazione del 90% con la cessione del credito d’imposta ad un ente terzo);
  • precisazioni riguardo al fatto che per ogni opera può essere chiesto un solo contributo. (nel caso in cui delle opere beneficino più persone con disabilità deve essere presentata una sola domanda di contributo sottoscritta da diversi richiedenti, sommando le rispettive quote).
  • espresso richiamo alla DGR n. 4712 del 21 novembre 1997, la quale regola le modalità di devoluzione del contributo  agli eredi in caso di decesso del richiedente.
  • più chiare indicazioni circa i rapporti del sostegno regionale con il contributo previsto dalla legge dalla legge 9 gennaio 1989 n. 13**;

A seguito dell’approvazione della citata DGR n. 77/2021, sono state apportate le necessarie modifiche ai documenti che risultano già scaricabili da questa pagina web dedicata alla l.r. 15/89 (domanda, autocertificazione ecc..).

Non sono stati apportati cambiamenti alla pagina relativa alla legge statale 13/89.

Documenti

Toggle Titolo Data Scarica
pdf DGR n. 77 del 5-2-2021 (1362 download) Scarica (pdf, 385 KB)
documento Vademecum domanda contributo REGIONALE BBAA l r 15 89 (464 download) Scarica (doc, 51 KB)
documento Domanda contributo l r 15 89 (599 download) Scarica (doc, 63 KB)
documento Autocertificazione l r 15 89 (512 download) Scarica (doc, 46 KB)