Dolcissima Pietra 2020 "Special Edition": un viaggio attraverso il "buono" e il "bello" che la Liguria può offrire.

Dolcissima Pietra 2020 "Special Edition": un viaggio attraverso il "buono" e il "bello" che la Liguria può offrire.

Sabato 12 e domenica 13 settembre torna “Dolcissima Pietra” in una “speciale edizione” pensata in aderenza alle vigenti normative anti-covid che vede potenziata “Bellissima”, il contenitore culturale inaugurato con successo nell’edizione 2019 e ampliate le “locations” con il molo “Marinai d’Italia” e i negozi e le vie del centro storico a fare da sfondo suggestivo, insieme alle tradizionali piazza San Nicolò e piazza Vittorio Emanuele II, alla sedicesima edizione consecutiva della manifestazione, “sigillo” dell’estate pietrese, dedicata al mondo della “dolcezza” in tutte le sue sfumature.

Madrina della manifestazione l’attrice e scrittrice Giorgia Wurth, voce “speciale” Maurizio Di Maggio, colonna sonora “Radio Dolcissima” a cura di J. Nice, veste grafica e “immagine” visiva di Massimo Fenati, artista ligure di nascita ma londinese d’adozione, creatore di “Foodle”, l’originalissima mostra, “itinerante” nei negozi del centro, ispirata al “cibo”.

Molte le novità, a partire dal fil rouge tutto culturale del “viaggio”, che lega tutta la manifestazione e si declina nel gusto, nel cinema, nello sport, nello spirituale, nella musica, nel teatro, nell’arte, in un insieme di “narrazioni” e protagonisti capaci di “rendere” un’esperienza unica quella, appunto, del viaggio in cui si toccano “luoghi” diversi, si vivono sensazioni differenti e si punta lo sguardo oltre l’orizzonte, all’infinito e al futuro.

Si parte, sabato 12 settembre alle 10.30, dopo il taglio del nastro, con la tavola rotonda “Turismo e Turismi” per mettere subito sul piatto idee, contenuti e strategie per lo sviluppo dei nostri territori e per la ripartenza post-covid, per far tappa poi nello sport con la staffetta podistica da Ventimiglia a La Spezia narrata in “La Liguria che riparte. Di corsa”, nella cultura con l’opera di Giorgia Wurth “Io lui e altri effetti collaterali”, nella storia d’altri tempi e d’altri luoghi con il libro di Marco Roba, “Non avevamo vent’anni. 1979. Il nostro Vietnam” - che trova “casa” nel “container” ILM sul pontile “Marinai d’Italia” proteso nel mare, entrambi suggestivi “evocatori” di viaggi – per continuare nella musica con racconti, aneddoti e sonorità “house” e “dance” in compagnia di DJ J.Nice, nello spirituale con il pellegrinaggio da Lourdes a Compostela raccontato nel “Portico della gloria”, nel cinema e nel teatro con “Rispettati ragazzo” dello scrittore e attore Giorgio Biavati.
Protagonista indiscusso, come sempre, il mondo dei dolci e dei vini da dessert, ospitati in piazza San Nicolò, con l’apporto di “Assaggia la Liguria”, “Stile Artigiano” e “Enoteca regionale”, con le specialità e le eccellenze enogastronomiche della Liguria, Basilico Genovese Dop e Olio Dop Riviera Ligure insospettabili ingredienti di dessert compresi, in piazza Vittorio Emanuele II con i laboratori di degustazione, gli incontri tematici e gli show cooking coordinati da Virgilio Pronzati, e nel “market” nelle vie e nelle piazze del centro con i produttori dolciari provenienti da tutta l’Italia.

“Una due giorni dedicata a ciò che di “buono” e di “bello” si può gustare ed incontrare in Liguria, quest’anno ripensata come una sorta di “laboratorio” di idee, contenuti, proposte e occasioni a servizio dello sviluppo dell’attrattività turistica della Riviera e della ripresa post covid – esordisce il Vice Sindaco e Assessore al turismo Daniele Rembado - A differenza dei grandi eventi di “pubblico” che in tempi normali costituiscono il nostro calendario estivo, “Dolcissima Pietra” è’ un tipo di manifestazione che, per sua natura, si presta ad adattarsi alle misure precauzionali dettate dall’emergenza sanitaria che stiamo vivendo e, anzi, è stato possibile reinterpretarla in una forma diversa e pensarla come un momento di comunicazione e messa a punto di strategie utili a sviluppare quel turismo esperienziale e di “destinazione” che è stato il “cuore” della nostra programmazione estiva 2020 e che pensiamo possa essere la “marcia” giusta per valorizzare compiutamente tutte le nostre eccellenze, dal mare all’outdoor, dall’entroterra alla costa, dall’enogastronomia, alle tradizioni, alla storia, all’arte, anche e soprattutto in tempi normali. In questo contesto, la “special edition” di “Dolcissima Pietra” può diventare un momento di confronto e una bella occasione, per gli operatori del settore, per “studiare” nuove opportunità di visibilità e approfondire e sviluppare, nell’insieme di incontri, sensazioni, gusti e colori legati a doppio filo dalla dimensione culturale, quel concetto, secondo noi vincente, di turismo “esperienziale”, che ha caratterizzato le “infinite emozioni” dell’estate pietrese” conclude Rembado.

Siamo contenti di essere riusciti a realizzare, nonostante le tante difficoltà e i tanti vincoli legati all’emergenza sanitaria, questa bella manifestazione che da sedici anni chiude la stagione estiva pietrese e di essere riusciti a farlo nel rispetto delle norme di sicurezza – commenta il Sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi - “Dolcissima Pietra” è sempre cresciuta di anno in anno e lo fa anche in questa sua “edizione speciale”, diventando un’esperienza sensoriale ed emozionale attorno al tema del viaggio e occasione importante per parlare di turismo e per confrontarci su nuovi progetti di sviluppo per il nostro territorio, consolidando quelli che sono, oltre al mare e alla spiaggia, i nostri punti di forza e cioè outdoor, family ed enogastronomia. Cultura e creatività, intese come nuove energie per il territorio, sono la linfa delle nostre proposte e, a maggior ragione quest’anno, hanno contraddistinto tutta l’estate pietrese, dimostrando il loro valore aggiunto e la loro versatilità. Siamo convinti che questi due fattori siano la “strada maestra” per valorizzare al meglio la nostra città e le sue attività produttive, oltre che occasione di forte attrazione turistica e su di essi continueremo ad investire. Insieme a tutta l’Amministrazione, ringrazio OroArgento Group per l’organizzazione e per le molte idee e proposte messe in campo e tutte le realtà che si sono coinvolte i questa bella sfida, a partire dalle attività produttive del centro storico che, come sempre, non fanno mai mancare la loro disponibilità” conclude il Sindaco.

Tutti gli eventi saranno trasmessi in diretta streaming. Programma completo dell'intera manifestazione e link alla diretta streaming  

https://www.facebook.com/DolcissimaPietra/ 

https://www.dolcissimapietra.com/